Building Communities of English Language Teachers - intervista a Claudia Beccheroni, National Coordinator di Trinity in Italia

I Seminari Nazionali Trinity sono diventati un appuntamento tradizionale per migliaia di docenti di lingua inglese attivi in tutto il territorio italiano.

Se in questi anni i National Seminars si sono già affermati come occasione di sviluppo professionale e di scambio di buone pratiche, i convegni dell'autunno 2018 rappresentano un ulteriore slancio in tale direzione e rientrano in una più ampia strategia di eventi di teacher support e development previsti dal team di supporto Trinity.

Ne abbiamo discusso con Claudia Beccheroni, National Coordinator di Trinity College London in Italia.

"Il titolo di quest'anno è Honouring Achievement, Rewarding Excellence and Promoting Continuity - Start strong! Stay strong!
Non è un titolo nuovo, poiché è dal 2009 che perseguiamo questa iniziativa che promuove la continuità dell'apprendimento per favorire le potenzialità di ciascuno studente e fare emergere le eccellenze.
Le prime due parti del titolo,
Honouring Achievement, presente sui certificati Trinity, e Rewarding Excellence riassumono il cuore della filosofia Trinity College London, ovvero premiare gli sforzi di ogni singolo studente e valorizzare le eccellenze.
Vorrei sottolineare, quando parlo di 'eccellenze', che non mi riferisco soltanto ai candidati, ma anche al lavoro svolto dai docenti che li preparano ai nostri esami.
È per questo che sia i National Seminars 2018 sia, più in generale, le nostre attività di formazione vedranno come principali protagonisti proprio i docenti, i quali potranno portare le proprie esperienze e presentare attività didattiche di preparazione agli esami già sperimentate e svolte con successo in classe.
La parte
Promoting Continuity del titolo ha origine invece dal desiderio di promuovere la continuità dell'apprendimento della lingua inglese, condizione essenziale per poter raggiungere competenze reali che permettano di comunicare efficacemente.
In questi anni ho avuto modo di dialogare con moltissimi docenti che mi hanno evidenziato la difficoltà nel programmare in continuità tra i cicli scolastici. Nonostante negli anni siano stati creati diversi istituti comprensivi proprio allo scopo di favorire una continuità reale nel primo ciclo, infatti, ancora non si riesce a implementarla con pieno successo. Il risultato è che lo studente tende a perdere la motivazione se all'inizio di un nuovo percorso si trova a ricominciare da zero, il che significa sprecare energie e tempo prezioso.
Ritengo che uno dei motivi principali per cui non sempre gli studenti arrivano ai livelli auspicati sia proprio la mancanza di continuità, la quale, sommata alle poche ore di lezione a disposizione in classi eterogenee, mette a dura prova la motivazione di studenti e docenti.
Penso sia necessario capire come poter utilizzare al meglio le ore a disposizione della didattica della lingua inglese, sfruttando anche le ore di potenziamento linguistico. Ci sono scuole statali che lo fanno con successo, utilizzando, per esempio, gli esami Trinity per programmare percorsi in continuità. Ci piacerebbe favorire il dialogo tra la scuola primaria e la secondaria attraverso il Trinity Pathway, il quale, per la natura progressiva degli esami
GESE (Speaking & Listening) e ISE (Speaking & Listening e Reading & Writing) di lingua inglese, rappresenta uno strumento per mantenere alta la motivazione degli studenti individuando al termine di ogni annualità dei traguardi di apprendimento chiari e misurabili verso i quali mirare."

Proprio l'aspetto motivazionale dell'apprendimento sarà uno dei temi toccati nella plenaria introduttiva. A tale proposito, possiamo parlare brevemente della struttura dei National Seminars di quest'anno?

"I Seminari Nazionali Trinity 2018 toccheranno 8 città: la prima sarà Bari, il 15 ottobre, e l'ultima sarà Torino, il 5 novembre. Ciascun evento prevede una plenaria introduttiva, la quale, in sintesi, metterà in evidenza come attraverso la preparazione agli esami Trinity gli studenti possano sviluppare abilità essenziali nel mondo di oggi.
A seguire, è prevista una breve pausa al termine della quale i docenti con esperienza di preparazione di esami Trinity parteciperanno a un workshop, da loro scelto in fase di iscrizione online e articolato in due parti: morning e afternoon. A questi docenti viene data la possibilità di optare per uno tra quattro possibili workshop, ciascuno dei quali approfondirà tipologie e livelli di esami Trinity differenti. All'interno di questi workshop i docenti avranno modo di portare le attività che essi stessi utilizzano con successo in classe per preparare gli studenti agli esami Trinity.
I docenti che non hanno esperienza del mondo Trinity, invece, seguiranno un workshop mattutino introduttivo ai nostri esami, per poi raggiungere gli altri colleghi 'esperti Trinity' dopo la pausa pranzo."

Si tratta quindi di un esempio reale di scambio di buone pratiche didattiche e collaborazione tra colleghi.

"Esattamente, e mai come quest'anno. Del resto è il MIUR stesso a incoraggiare sperimentazione e innovazione per una didattica al passo con i tempi.
Partecipare agli eventi Trinity per docenti vuol dire a tutti gli effetti entrare in una grande community fatta di esperti che si aiutano scambiandosi idee ed esperienze utilizzabili in classe dal giorno successivo.
Oltre ai National Seminars e ai workshop sugli esami Trinity organizzati in diverse città italiane, la nostra piattaforma online BCELT, che ospita migliaia di docenti di lingua inglese da tutta Italia, favorisce da anni la collaborazione tra pari.
Coerentemente con questa filosofia, la struttura dei Seminari Nazionali di quest'anno prevede appunto che i docenti con esperienza Trinity accolgano nella parte pomeridiana del workshop i 'nuovi' docenti che al mattino hanno seguito il workshop introduttivo.
Dopo il seminario, i docenti che lo desiderano potranno iscriversi - se non l'hanno già fatto - a questa comunità online per continuare i dialoghi iniziati con i colleghi e con i tutor del nostro team accademico.
Quello di quest'anno sarà un grande laboratorio di sperimentazione nel quale gli insegnanti, con le loro esperienze e la loro professionalità, saranno gli attori protagonisti."

Per approfondire: https://www.trinitycollege.it/incontra-trinity/attivita/158