Trinity Café: il dialogo partecipativo come strumento efficace per la formazione dei docenti

Il settore della formazione è da sempre costantemente alla ricerca delle tecnologie comunicative più avanzate, ma se l’innovazione consistesse in una conversazione face to face? Secondo Margaret J. Wheatley «la conversazione è il modo in cui gli umani hanno sempre pensato insieme [...] Se non si costruisce una conversazione nel processo, non si potrà trarre beneficio dal potere collettivo e dalla saggezza degli umani che pensano insieme».

Le iniziative formative Trinity

Che cosa collega il tema della conversazione ai seminari di formazione per docenti di lingua inglese organizzati sul territorio nazionale da Trinity College London?
Nelle ultime due edizioni, i Trinity Café, ispirandosi in parte al World Café di Juanita Brown e al Knowledge Café di David Gurteen, hanno messo al centro la conversazione. I Trinity Café sono infatti momenti in cui i docenti si incontrano intervenendo in modo creativo e proattivo su temi che riguardano la valutazione e le metodologie di insegnamento della lingua inglese come lingua straniera.

Il tema costante della Continuità didattica

Il setting che li accoglie, con piccoli tavoli di 4 o 5 persone, ha lo scopo di permettere la condivisione di idee per risolvere problemi comuni. Al fine di abbattere le barriere comunicative tra cicli diversi e di sviluppare rapporti di stima reciproca, i docenti non sono stati divisi per ordine di scuola.
Favorire la continuità nell’apprendimento della lingua inglese è peraltro, da sempre, una delle tematiche centrali delle attività di supporto ai docenti promosse da Trinity, così come un altro tema a essa strettamente connesso, la gestione delle mixed ability classes.
Da qui il titolo dei Trinity Café 2019: The EFL Mixed ability classroom - Mixed ability or Mixed blessing?

Il Trinity Café in sintesi:

  1. plenaria e presentazione dei docenti
  2. introduzione del Café e avvio alle Café conversation
  3. dalla plenaria ai Café: il Trinity host accoglie i docenti divisi in piccoli gruppi
  4. tre round di conversazione di circa 10-15 minuti ciascuno
  5. alla fine di ogni round, l'host chiede ad alcuni docenti di trasferirsi ad un altro tavolo
  6. alla fine dei tre round, l'host chiede ai partecipanti di spostare i tavoli su un lato in modo da utilizzare la stanza per una disposizione in cerchio
  7. la conversazione di gruppo continua in cerchio; il Trinity host chiede a ciascun docente di condividere un’idea maturata all’interno del Cafè
  8. segue un Trinity workshop operativo e progettuale sulle didattiche e pratiche valutative emerse
  9. conclusioni: consegna di risorse didattiche e invito a continuare le conversazioni sulla Trinity community online

Nello spirito del Trinity Cafè consegne e conduzione non sono mai prescrittive; grazie alla pratica costante dell’ascolto, durante il quale di norma emerge una molteplicità di riflessioni e spunti, si realizza una connessione di alto livello tra i docenti coinvolti e dopo le tre fasi di conversazione il gruppo è pronto per una sintesi di quanto emerso dai diversi tavoli e per un dialogo, realmente partecipato, che lo coinvolga nel suo insieme.