Stimolare l’apprendimento musicale con gli esami Trinity - intervista a Ombretta Biscontin del negozio di musica “Mille e una Nota”

Fornire obiettivi chiari verso i quali mirare lasciando totale libertà nel percorso di preparazione a docenti e studenti; stimolare l’apprendimento attraverso un percorso graduato; riconoscere al Rock & Pop l’importanza che questo genere merita. Di queste caratteristiche degli esami Trinity College London abbiamo discusso nell’intervista con Ombretta Biscontin, responsabile del negozio di musica rivenditore dei libri Trinity “Mille e una Nota” a Venezia. I negozi di musica sono parte integrante della rete Trinity per la diffusione di informazioni relative agli esami e il supporto per i testi relativi agli esami.

"Sebbene avessi già sentito parlare di Trinity College London, ho imparato a conoscerlo meglio più di recente grazie a una collega che opera nel settore musicale. In particolare, di Trinity ho subito apprezzato il fatto che, pur mantenendo un rigore encomiabile dal punto di vista accademico, permette comunque all’insegnante di individuare il percorso migliore e più adatto per portare lo studente al livello di competenze richieste. Un altro aspetto positivo degli esami Trinity è la standardizzazione basata sui syllabus che permette di avere la stessa struttura d’esame in qualsiasi parte del mondo."

A queste caratteristiche si aggiunge la spendibilità delle certificazioni Trinity College London, ente internazionale attivo in oltre 60 paesi nel mondo, ma non solo.

"Avere una certificazione significa essere in possesso di un documento riconosciuto in ambito accademico e professionale (gli esami Trinity sono mappati al Quadro delle Qualifiche Europee, o EQF, ndr). A tale proposito, un altro aspetto che apprezzo di Trinity è l’esistenza degli esami Rock & Pop. Si tratta di un genere musicale che esprime una grande quantità di musicisti davvero preparati, i quali, grazie a Trinity Rock & Pop, hanno finalmente la possibilità di vedersi dato un certificato che ne attesta le competenze."

Oltre al valore della certificazione in termini di riconoscimento, la struttura graduata degli esami Trinity ha una ricaduta positiva sulle motivazioni dei candidati.

"I clienti che visitano il nostro negozio sono docenti, musicisti, studenti o semplici appassionati. Pur essendo interessati alla musica per ragioni diverse, sono accomunati da una forte motivazione a continuare il percorso di apprendimento e ad avere sempre nuovi obiettivi verso i quali puntare. Di recente, per esempio, alcuni candidati che avevano sostenuto il Grade 6 di chitarra mi hanno rivelato di voler sostenere il Grade 7 l’anno prossimo. Poter visualizzare il percorso che si sta facendo incoraggia a progredire ulteriormente. Tra gli aspetti che da musicista apprezzo di più negli esami Trinity è che uno dei criteri di valutazione più importanti sono la comunicazione e interpretazione."

A sostenere gli esami Trinity non sono soltanto professionisti o persone che intendono fare della musica il proprio lavoro.

"Sono sempre commossa dall’entusiasmo di chi si occupa di musica a livello amatoriale. Un cliente del nostro info point si alza un’ora e mezza in anticipo ogni mattina per preparare al meglio l’esame Trinity. Un’altra persona invece è passata da un repertorio classico agli esami Rock & Pop di Vocal essendo il frontman di un gruppo che suona a livello locale… Sono i primi due esempi che mi sono venuti in mente ma ce ne sarebbero molti altri simili!"