In conversation with Silvia Minardi, presidente nazionale di LEND - Lingua e Nuova Didattica

Il secondo appuntamento della serie live di Trinity College London dedicata al mondo accademico della lingua inglese, prosegue giovedì 6 ottobre alle ore 17: In conversation with Silvia Minardi.

Titolare di cattedra di lingua inglese al Liceo Classico Statale Salvatore Quasimodo di Magenta e presidente nazionale di LEND – Lingua e Nuova Didattica, Silvia Minardi dialogherà, in un incontro online, con Manuela Kelly Calzini, Senior Academic di lingua inglese Trinity.

Che cos’è LEND e quali sono le sue attività per la formazione degli insegnanti di lingua nella scuola italiana?

LEND nasce nel 1971 come movimento di lingua e nuova didattica con insegnanti che hanno deciso di fare pratica, ricerca e studio insieme. Da allora, dopo 50 anni, lo spirito di movimento dal basso è rimasto e oggi, con 40 sedi in Italia e un gruppo di docenti di italiano L2 a Istanbul, continuiamo ad affrontare questioni relative alla didattica, all’educazione e alla politica linguistica, dalla Scuola Primaria all’Università. LEND è un ente accreditato dal Ministero dell’Istruzione e il suo ruolo è riconosciuto a livello istituzionale anche dal Consiglio d’Europa, una dimensione internazionale del nostro lavoro a cui teniamo molto. L’esigenza di formazione da parte degli insegnanti è molto alta, per questo continuiamo a elaborare proposte didattiche innovative. Nel 2023 contiamo di riprendere in presenza la nostra Summer School che ogni due anni riunisce moltissimi docenti da tutta Italia in un’esperienza residenziale con attività laboratoriali.

Ci può dire che come gli strumenti tecnologici di questi ultimi due anni hanno cambiato l’insegnamento delle lingue?

La tecnologia rappresenta un grande vantaggio quando è a disposizione di tutti, ma senza una didattica innovativa non può funzionare. Può aiutare moltissimo nella preparazione della lezione, specialmente di inglese o di una lingua straniera, ma per me il centro è sempre la didattica. C’è un grande cambiamento negli studenti e nei mezzi che usano per studiare, che è positivo ma che deve essere guidato dagli adulti e, in primo luogo, dai docenti per quello che riguarda le conoscenze disciplinari.

In che modo secondo lei le Certificazioni Trinity possono supportare gli studenti e i docenti?

Le certificazioni sono fondamentali per l’apprendimento e l’insegnamento. Mi piace ricordare che dallo scorso anno nella scuola dove insegno abbiamo introdotto anche le certificazioni di musica di Trinity College London e i colleghi sono molto soddisfatti. Sono strumenti che possono essere davvero utili a quel cambiamento nella didattica in chiave innovativa che dobbiamo abbracciare. La presenza di un esaminatore esterno, infatti, può aiutarci a metterci alla prova in modo critico e questo è un approccio educativo e formativo per tutti noi.


Iscriviti ora all’incontro 6 Ott 2022 - 17:00

Restiamo in contatto

Iscriviti alla Newsletter del Team Italiano di Supporto di Trinity College London.

Iscriviti