Conversazioni in inglese: come aiutare gli studenti che vogliano sostenere l’esame orale

Hai degli studenti di livello A2 che vogliono sostenere l'esame orale appartenente a questo livello, e ti chiedi come poterli aiutare nella loro preparazione?

Sicuramente dovresti aiutarli, in primo luogo, a familiarizzare con il formato dell'esame, portando alcuni esempi provenienti dagli esami passati e non solo. Cerca di proporre esercitazioni pratiche, che comprendano la conversazione a diversi livelli, da quella dedicata alla grammatica fino al lessico.

Allo stesso modo, cerca di capire che cosa potrebbe effettivamente richiedere l'esaminatore, e non trascurare la valutazione della pronuncia.

Sicuramente, per quanto riguarda la preparazione effettuata per gli esami Trinity GESE non dovrai preoccuparti troppo, in quanto il programma A2 verrà sempre seguito alla lettera, anche per quanto riguarderà gli esami orali.


Un buon insegnante, nelle sue lezioni, riuscirà a coprire un'ampia gamma di argomenti, dalla grammatica, al vocabolario, fino alla pronuncia, essenziale per gli esami orali.

Si occuperà di assegnare agli studenti delle attività che comprendano il dialogo, li incoraggerà a parlare in inglese e a superare i loro limiti e i loro errori, il tutto senza perdere di vista anche il divertimento!

Solo facendo tutto questo in classe gli studenti sapranno di poter superare tranquillamente l'esame.

Quindi, anche se l'esame può essere sostenuto senza problemi, in quanto preparato con cura, la figura dell'insegnante sarà comunque essenziale.

E se hai una certa familiarità con quelli che sono gli esami GESE, saprai che questi sono suddivisi in dodici livelli differenti, divisi a loro volta in quattro Stage: Initial, Elementary, Intermediate e Advanced.

A partire dall'Elementary Stage il candidato potrà portare un argomento a scelta per l'esame orale, mentre nell'Advanced Stage si concentrerà su una presentazione.

Come puoi capire, questo richiederà una certa preparazione che, comunque, aiuterà il candidato anche a sviluppare le così dette soft skills, necessarie anche nell'ambiente di lavoro.

Dovrai far capire agli studenti, quindi, che la preparazione dell'esame non dovrà essere fine a se stessa, ma che sarà un modo per mettersi alla prova sotto diversi fronti. L'esame, inoltre, non dovrà essere affrontato semplicemente come un ostacolo da superare con la memorizzazione di concetti e parole, ma come un modo per crescere e diventare più grandi e responsabili.

Ovviamente, sarà importante sapere che cosa potrà essere preso in considerazione durante l'esame (sia il programma, sia i criteri di valutazione sono disponibili sul sito Trinity). Può inoltre essere utile guardare i video degli esami svolti in precedenza (il canale YouTube di Trinity è ricchissimo di questi contenuti). Tuttavia, il punto chiave degli esami Trinity GESE è che la lingua e le abilità esaminate sono le stesse di quelle apprese in classe e usate successivamente nella vita reale.

Quando i candidati si allontanano da questa idea - memorizzando interi aneddoti, forzando la grammatica in modo innaturale, rendendo "sterile" l'uso della propria lingua inglese - rischiano di ritrovarsi in difficoltà.

Vedere l'esame come qualcosa di separato dalla vita reale può portare i candidati fuori rotta e rendere la comunicazione molto più difficile anche in sede di colloquio orale.

Per tutti questi motivi, un po' di preparazione può essere necessaria, ma soltanto nella misura in cui essa possa costituire un supporto al percorso d'esame e al processo di insegnamento e di apprendimento.

Approfondiamo, ora, tutti questi diversi aspetti, anche prendendo in considerazione le fasi dell'esame GESE.

The Conversation Phase

Questa fase è presente in tutti e quattro gli Stage d'esame. All'interno dell'Initial Stage, questa è l'unica fase, mentre dovrai ricordarti che Il Grade 2 è equivalente al livello A1 del QCER.

Di che cosa sono capaci di parlare gli studenti al livello A1? Più o meno, dei seguenti temi: famiglia, amici, casa, oggetti, utilizzo degli oggetti, colori, numeri, abbigliamento e tempo libero. Questi sono gli argomenti di conversazione dell'esame GESE ai Grade 1 e 2. Se gli studenti riescono a parlare in tranquillità di queste cose con i loro compagni e il loro insegnante, hanno una buona probabilità di superare brillantemente l'esame.

E per quanto riguarda, invece, il livello B1? I libri di testo che preparano all'esame trattano spesso argomenti come le festività, la salute, il denaro, i viaggi, la musica, occasioni speciali, ecc. Questi sono gli argomenti dei quali i candidati dovrebbero saper parlare nei Grades 5 e 6 di GESE: non ci sono sorprese. Il programma GESE elenca sei aree tematiche per ciascun Grade: l'esaminatore ne sceglierà due a caso per discuterle con il candidato. L'unica eccezione è per il Grade 12, in cui l'esaminatore può scegliere qualsiasi argomento.

Cosa succede se uno studente è attualmente un livello A2 ma ha bisogno di ottenere un certificato B1? In questo caso le cose potrebbero richiedere un impegno di livello superiore. Se il candidato non è realmente di livello B1, potrebbe finire per focalizzarsi troppo su specifici punti grammaticali o espressioni colloquiali decontestualizzate, oppure potrebbe essere tentato dalla memorizzazione "sterile" di  lunghe frasi in lingua. Questo può portare a ripetere a memoria oppure a usare degli esempi che non verranno realmente compresi, e che, quindi, potrebbero essere utilizzati a sproposito.

Poiché tutti gli esami GESE sono improntati all'autenticità della comunicazione e alla spontaneità delle conversazioni, queste strategie possono portare a un impatto negativo sulla comunicazione e all'incapacità di intervenire o di rispondere in modo appropriato.

The Topic

Questo elemento dell'esame viene introdotto nell'Elementary Stage. Il candidato si dovrà occupare di preparare un argomento a sua scelta che discuterà poi con l'esaminatore. Invece di dover imparare frasi ed espressioni appartenenti ad argomenti che potrebbero non essere di suo interesse, il candidato potrà scegliere un argomento per lui significativo e di interesse. Certamente, il candidato dovrà assicurarsi che l'argomento scelto e i punti per la discussione gli diano l'opportunità di dimostrare adeguatamente di avere il livello richiesto dal Grade.

The Interactive Task

Questa parte d'esame si trova negli stage Intermediate e Advanced ed è un'eccellente opportunità per il candidato di dimostrare che è in grado di iniziare una conversazione, che è capace rispondere in modo appropriato e che è in grado di dimostrare una vasta gamma di competenze linguistiche. L'esaminatore si occuperà di leggere ad alta voce uno spunto di discussione e il candidato dovrà porre delle domande per avere maggiori informazioni e fare dei commenti.

A seconda del Grade, le abilità usate possono includere: dare dei consigli, evidenziare vantaggi e svantaggi, parafrasare, dedurre, giustificare e fare supposizioni. Sono tutte cose che facciamo spontaneamente nella nostra lingua quando discutiamo nella vita di tutti i giorni, eppure non ce ne accorgiamo. Anche in questo caso, non sono necessarie specifiche abilità per sostenere questa fase d'esame. Anzi, considerare l'Interactive Task come una situazione diversa dalla vita quotidiana confonde i candidati. Nel caso in cui i candidati dovessero arrivare a concentrarsi troppo sulla nozione delle "abilità d'esame", potrebbero dimenticare la spontaneità della vita reale. Riportandoli, invece, proprio alla vita reale, potranno sostenere l'esame senza problemi.

The Listening Task

Il Listening Task è presente nell'Advanced Stage, che copre i livelli C1 e C2. L'esaminatore si occuperà di leggere ad alta voce tre brevi passaggi. Per due di essi il candidato dovrà provare a creare un possibile finale, mentre per uno dovrà rispondere a una breve domanda. In questa fase viene valutata l'abilità del candidato di capire aspetti quali l'atteggiamento, l'umore, i significati impliciti, gli argomenti astratti e, magari, non proprio correlati alla sua vita quotidiana, il tutto conversando con una persona madrelingua ad una velocità normale.

Per questi motivi, questo particolare task viene solitamente considerato difficile dagli studenti, ed effettivamente viene considerata un'attività adatta solamente a studenti che abbiano un livello di inglese alto.  

The Presentation

Anche questa fase fa parte dell'Advanced stage. Il candidato avrà a disposizione 5 minuti per presentare in modo formale un argomento da lui scelto. Seguirà una discussione tematica, guidata dal candidato e basata sui punti che sono emersi durante la prima fase di presentazione.

Fare una presentazione è un passaggio, nonché un'attività, comune in molti luoghi di lavoro e corsi universitari. Per svolgere bene questa fase, il candidato potrebbe condurre alcune ricerche e selezionare le informazioni da includere, pensando, infine a come organizzare il discorso, tenendo conto del pubblico a cui si rivolgerà. Inoltre, sarà necessario rimanere nelle tempistiche previste dall'esame. Queste sono competenze chiave non solo nel percorso dedicato agli esami Trinity.

Di fatto, però, per alcuni candidati, l'esame GESE Advanced costituisce la prima occasione per fare una presentazione: per questo tanti candidati possono acquisire, in questa circostanza, delle competenze utili anche per il mondo del lavoro.  

In definitiva, il modo migliore per preparare gli studenti è quello di seguire delle buone pratiche di insegnamento e favorire lo sviluppo delle competenze comunicative e della fiducia in se stessi.

Potranno superare brillantemente l'esame Trinity GESE soprattutto quegli studenti che saranno in grado di portare la comunicazione orale ad un livello buono, adatto alla vita di tutti i giorni e alla loro futura attività lavorativa.

Il compito dell'insegnante, quindi, sarà quello di incoraggiare questo tipo di atteggiamento, che non sarà mai fine a se stesso, e che consentirà agli studenti di divertirsi imparando delle cose nuove.

Restiamo in contatto

Iscriviti alla newsletter del team italiano di supporto di Trinity College London.

Iscriviti